Zilla

Sylvia Pichler, è un’ architetto e forse proprio per questo tre anni fa ha scambiato le sue case con le borse, aprendo a Bolzano un piccolo atelier dove ha iniziato a tagliare e cucire le sue mobil-home a cui ha dato il nome ZILLA. Le materie prime utilizzate per la realizzazione delle borse ZILLA sono il risultato di ricerche su materiali utilizzati nell’edilizia. Sylvia Pichler progetta ogni borsa come se si trattasse di una casa, pensando ad una donna che ami distinguersi. Sono proprio i materiali a determinare i modelli delle borse: forme armoniose, linearità essenziali che esaltano l’estrema purezza della realizzazione, che colpiscono l’occhio e accendono la curiosità anche nel contatto con le mani. Sono materiali che si impreziosiscono, diventano forma, contenitore e segno di distinzione. Le borse ZILLA vengono tagliate a mano e cucite con ago e filo, per valorizzare al massimo le prestazioni del tessuto tecnico abbinato alla lavorazione artigianale. I materiali utilizzati per questa collezione sono: filtri d’aria, gomma vinile, lattice, spugne in caucciù e tallio in pellicola. Materiali rubati alle case per prendere forma nell’oggetto personale di ogni donna. Qui l’incontro con la casa, che, come nella borsa, una donna si riflette. Contiene i suoi oggetti, il suo mondo. My bag is my castle il motto che accompagna le ZILLA bag.

I prodotti di Zilla per Ottobarradieci
Nessun articolo per ora.